Tempesta su Verona: Il Consorzio di Bonifica Veronese è intervenuto nella notte per liberare alcune strade

Il fortissimo uragano che, nel tardo pomeriggio di ieri domenica 23 agosto, ha investito in pieno il territorio veronese, ha letteralmente messo in ginocchio soprattutto la città di Verona. Per circa mezzora una bufera di grandine, acqua e venti fortissimi ha devastato le strade cittadine, allagando scantinati, case, negozi e garage. Moltissimi anche gli alberi che si sono abbattuti sulle strade, tanti anche sulle macchine in parcheggio. Immani i danni.

Anche il Consorzio di Bonifica Veronese è intervenuto durante la notte per liberare alcune strade, in stretta collaborazione con la Protezione Civile.

In particolare, uomini e mezzi del Consorzio di Bonifica Veronese hanno rimosso alcune piante che ostruivano le carreggiate in via Doria, via Ederle e nell’area dell’Arsenale. Il Consorzio ha impiegato nelle operazioni una dozzina di uomini, dotati di motoseghe, ed alcuni escavatori.

Particolarmente impegnativo è stato l’intervento presso l’Arsenale, che ha visto la collaborazione di personale di Agsm per la messa in sicurezza dell’impianto di illuminazione e dei Vigili del Fuoco per il ripristino di una torre faro.

Sul posto a collaborare alle operazioni di sgombero e ripristino anche il Presidente del Consorzio di Bonifica Veronese Alex Vantini.

Nelle foto alcuni momenti degli interventi di questa notte, con mezzi e uomini del Consorzio di Bonifica impegnati sulle strade di Verona.

CONDIVIDI SU: