Nuovo impianto in pressione della Valpolicella: procede l’iter per la costituzione delle servitù di acquedotto

impianto valpolicella

Prosegue secondo la tabella di marcia specificata a giugno l’iter dei procedimenti per le costituzioni di servitù di acquedotto irriguo per il nuovo impianto irriguo in pressione della Valpolicella, che ha sostituito l’impianto a scorrimento di Montindon e ampliato il servizio irriguo a zone finora non irrigate. La nuova rete di condotte interrate prende il posto delle vecchie canalette in cemento risalenti al dopoguerra e si sviluppa nelle campagne tra Domegliara e Negarine, nella zona del Valpolicella Doc. L’impianto elimina gran parte dei sedimenti contenuti nell’acqua del fiume Adige grazie ad un sistema di filtrazione a doppio stadio.

Gli elenchi dei pagamenti relativi alle oltre duecento proprietà coinvolte sono stati pubblicati in modo riassuntivo a luglio sul Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto e sono divenuti esecutivi in data 8 agosto.

Hanno inviato delle osservazioni per alcune correzioni di dettaglio una decina dei quattrocento comproprietari ai quali fra la metà del mese di giugno e la fine del mese di luglio era stato inviato per posta prioritaria l’elenco dei pagamenti.

Sulla scorta dell’elenco definitivo ottenuto dopo queste correzioni è stato predisposto ed inviato per il pagamento il primo centinaio di bonifici. Entro la fine del mese di agosto, dopo la pausa di Ferragosto, saranno inviati anche il secondo e il terzo centinaio.

Nel mese di settembre saranno redatti i decreti di costituzione di servitù di acquedotto irriguo e, fra ottobre e dicembre di quest’anno a ciascun comproprietario sarà inviata una copia del decreto che lo riguarda tramite il servizio notifiche del Tribunale di Verona, cioè nella busta verde “Atti giudiziari”.

Condividi con: