Emergenza idrica: se n’è parlato a FierAgricola Verona

GiuseppeRomano

Il 2015 è stato l’anno più secco degli ultimi 20 anni, inferiore addirittura al siccitoso 2003. Inoltre, la quasi totale assenza di precipitazioni dell’ultimo periodo sta delineando uno scenario per i prossimi mesi di forte criticità idrica, con possibili pesanti conseguenze per l’agricoltura.

Per questo è emersa l’esigenza di adottare una strategia di programmazione per il futuro dell’irrigazione, che può essere raggiunta con l’istituzione di una cabina di regia, che permetta di agire in prevenzione anziché attraverso l’attivazione di procedure di emergenza.

Il tema, di grande interesse, è stato approfondito nel corso di un incontro dal titolo “Risorsa idrica: dalle emergenze ad una gestione programmata dell’irrigazione” che si è tenuto giovedì 4 febbraio all’interno delle manifestazioni della Fiera Agricola di Verona.

Al dibattito sono intervenuti tra gli altri l’Assessore all’Agricoltura della Regione del Veneto Giuseppe Pan, il Presidente ANBI (Associazione Nazionale Consorzi Gestione Tutela Territorio ed Acque Irrigue) Francesco Vincenzi, il Presidente di ANBI Veneto Giuseppe Romano (nella foto sopra) e le organizzazioni agricole.

Uscire dalla logica dell’emergenza per lavorare nell’orizzonte della prevenzione, un passaggio indispensabile per affrontare il nodo siccità e più in generale i cambiamenti climatici, questo in estrema sintesi quanto emerso dal dibattito.

Condividi con: