Il Consorzio di Bonifica Veronese interviene a Roverchiara per la sicurezza idraulica

20161026_090927

Il Consorzio di Bonifica Veronese ha dato il via in questi giorni in Comune di Roverchiara ai lavori per la realizzazione di un adeguamento funzionale dello Scolo Viola, che porterà allargamento dell’alveo per meglio intercettare gli eventi atmosferici che dovessero rivelarsi eccessivi, e quindi pericolosi, per il normale deflusso delle acque meteoriche.

20161026_091020L’intervento – spiega il Presidente del Consorzio Antonio Tomezzoli – si inserisce in una serie complessiva di progetti finalizzati ad una forte azione di tutela idraulica del territorio che il Consorzio di Bonifica Veronese da molti anni sta portando avanti dal nord al sud della provincia di Verona, per evitare situazioni di emergenza che possano mettere a rischio i centri abitati.

I lavori, che hanno un costo complessivo di un milione e 300mila euro, sono iniziati vicino al centro abitato di Roverchiara, in via Lionello Fiumi (immagine sopra), zona adiacente il cimitero. Le operazioni preliminari hanno visto, come si diceva, la ricalibratura di un canale in terra.

Non potendo adeguare il collettore principale Scolo Seriola per l’eccessivo impegno finanziario che un simile intervento avrebbe comportato, il Consorzio di Bonifica Veronese per assicurare la sicurezza idraulica dell’area ha optato per una riduzione delle portate transitanti a valle, mediante la realizzazione di uno scolmatore di piena che sfrutta la presenza dello scolo Viola.

Condividi con: