Le nutrie colpiscono ancora: frana una strada di campagna in Comune di Cerea, interviene il Consorzio di Bonifica Veronese

Si registrano ancora gravi danni sui corsi d’acqua e sulle vie di circolazione della bassa veronese a causa del massiccio insediamento delle nutrie.

L’ultimo in ordine di tempo si è verificato attorno a ferragosto, domenica 12 agosto, quando la strada consorziale del Piraro, in località Cà Badani del Comune di Cerea, è franata a causa della presenza di una tana di nutrie che pian piano, allargandosi, ha definitivamente compromesso la stabilità del sedime.

Il Consorzio di Bonifica Veronese è intervenuto prontamente già il giorno stesso per chiudere la strada e tamponare la falla a fianco del ponte (nella foto), sullo scolo Botton. Il giorno successivo tecnici e mezzi del Consorzio hanno ricostruito l’argine, riportando l’area in sicurezza e ripristinando la viabilità ordinaria verso i fondi agricoli.

“Gli interventi di questo tipo – spiega il Presidente Antonio Tomezzoli – da anni hanno purtroppo una cadenza ormai giornaliera ed impegnano il Consorzio di Bonifica con spese ingenti, che superano le decine di migliaia di euro, ed il continuo impiego di personale e di mezzi operativi. Quello che ci preoccupa maggiormente di questa situazione che sta diventando incontrollabile è proprio la sicurezza degli argini e, di conseguenza, la stabilità delle strade che insistono su quei corsi d’acqua”.

CONDIVIDI SU: