Calcolo tributo

COME VIENE CALCOLATO IL CONTRIBUTO
L‘importo complessivo, che ogni contribuente trova esposto nell’avviso di pagamento, è il risultato della somma dei seguenti contributi:

  • Il contributo di bonifica gravante su ogni immobile (terreno o fabbricato) incluso nel comprensorio di bonifica ed intestato al contribuente;
  • I Canoni Irrigui relativi al servizio di Irrigazione Strutturata e/o di soccorso, in relazione alla dotazione.
  • I Canoni relativi ad eventuali concessioni precarie rilasciate per interferenze con le proprietà e/o i manufatti consortili.
  • I Canoni annuali per le Concessioni Idrauliche Demaniali rilasciate per occupazione e/o interferenze con i sedimi demaniali in gestione.
  • Recuperi di eventuali contributi arretrati e/o di Oneri di esclusione.

L‘importo di ogni singolo contributo viene determinato in base agli indici di beneficio fissati dal “Piano di classifica per il riparto degli oneri consortili”.
L’importo viene calcolato in base alla consistenza o superficie degli immobili intestati al contribuente ed in base alla aliquota che ogni anno viene elaborata in funzione delle somme effettivamente spese dal Consorzio nei vari bacini idraulici o irrigui.
La molteplicità degli indici utilizzati per il calcolo del contributo, purtroppo, non consente una agevole determinazione da parte del contribuente dei singoli contributi che compongono il proprio avviso di pagamento.
Per tale motivo nel retro dell‘avviso di pagamento è riportato in modo dettagliato l‘elenco degli immobili che costituiscono la base per il calcolo dei contributi di bonifica e i valori degli diversi indici utilizzati.

Arretrati (recuperi):
Sono le somme dei contributi degli anni precedenti che, principalmente per variazioni della proprietà, non sono stati riscossi e che vengono recuperati con i contributi dell’anno in corso. Gli importi vengono calcolati secondo le tariffe in vigore negli anni a cui i contributi si riferiscono senza alcun interesse di mora o sanzione.

CONDIVIDI SU: