Avviso di pagamento

COS’E’ L’AVVISO DI PAGAMENTO
L‘avviso di pagamento è un avviso bonario che viene inviato per posta a tutti i contribuenti che sono iscritti nei ruoli del Consorzio. L’importo in esso riportato viene calcolato in base ai terreni ed ai fabbricati inseriti nell‘archivio catastale del Consorzio e rappresenta il corrispettivo del lavoro che il Consorzio svolge sul territorio a beneficio di tutti gli immobili ricadenti nel comprensorio per la manutenzione e la gestione delle opere idrauliche di bonifica.
Nella prima pagina dell‘avviso di pagamento sono riportate le informazioni sugli importi da pagare e sulle modalità di pagamento. Nel retro dell‘avviso sono riportate le informazioni dettagliate delle partite e degli immobili soggetti a contributo. Tale dettaglio può essere utilizzato dal contribuente per effettuare la deduzione nella denuncia dei redditi.

COME E DOVE SI PAGA IL CONTRIBUTO CONSORTILE
I contributi consortili possono essere pagati in un’unica rata per i contributi il cui importo complessivo è inferiore o pari a 100,00 euro, in due rate se l’importo è superiore a 100,00 euro.
Per il pagamento devono essere utilizzati i bollettini prestampati allegati all’avviso di pagamento. Qualora a causa di disguidi, la ricezione dell’avviso di pagamento avvenga oltre la scadenza indicata della prima rata , è consentito il pagamento entro 15 giorni dal ricevimento dell’avviso senza che il contribuente incorra in alcuna penalità.

Il pagamento del tributo consortile può essere effettuato con le seguenti modalità:

  • presso qualsiasi sportello di Poste Italiane;
  • presso i Punti Vendita LOTTOMATICA SERVIZI abilitati al servizio di pagamento dei bollettini e tributi;
  • presso le Banche: Banco BPM, AntonVeneta, M.P.S. (senza nessuna commissione d’incasso);
  • mediante Carta di Credito, al sito internet www.sorit.it o telefonando al numero verde 800 199288;
  • con bonifico bancario (IBAN IT13C0627013181CC0810060501 – Cassa di Risparmio di Ravenna ag.2);
  • con addebito in conto corrente bancario, compilando il modello SEPA e inviandolo unitamente a copia del documento d’identità a sistemi@sorit.it o al fax 0544 422190.

Si ricorda che, in caso di mancata oblazione degli Avvisi di Pagamento entro le date di scadenza indicate, la procedura vigente prevede l’emissione automatica, da parte dell’Ente di Riscossione, di un sollecito con Raccomandata A.R. a carico dell’utente ed in seguito di una Ingiunzione Fiscale.
Tutto ciò comporta un aggravio di costi per il Consorzio e di Sanzioni a carico dell’Utente ritardatario.

CONDIVIDI SU: